Carattere   solo testo   |   alta visibilità
 




News

SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA'

IL CIRCEO, TERRA DI MITI, DI MARE E DI POESIA
Comunicazioni

 Vero luogo di incanto, e 'buen retiro' della nomenclatura più accreditata del nostro Paese, il Circeo ha legato la sua storia recente al mito e alla leggenda di Omero. Ma è dal secondo dopoguerra, a seguito della bonifica delle Paludi pontine, che il Circeo ha fondato il suo destino turistico e mondano sulle attività culturali a sostegno e a salvaguardia del suo enorme patrimonio paesaggistico e ambientale. E questo a partire dagli anni ottanta, dopo il periodo legato esclusivamente al rilancio della cinematografia italiana con il Neorealismo, quando qui si accasarono personaggi del cinema al pari di Anna Magnani, Vittorio Gassman, Renato Rascel, Alberto Lupo e tantissimi altri, o delle cultura quali Emilio Greco, Alberto Moravia, Elsa De Giorgi, Pier Paolo Pasolini, ecc.
Ma è soprattutto sul finire degli anni ottanta che gli amministratori locali puntano al rilancio turistico e alla conservazione del loro ambiente naturale, essenzialmente attraverso la cultura, dando vita al premio internazionale di letteratura, 'La Cultura del Mare', affidando la presidenza della giuria letteraria a Dacia Maraini, e alla rassegna 'Poeti sotto le stelle', sostituita tre anni fa da 'Poeti al Circeo', e ospitata nelle sue tre edizioni sempre dall'Hotel Maga Circe, luogo storico e simbolo di ogni simposio letterario ai piedi della Maga in collaborazione dei Vivai Palombi.
"Poeti al Circeo - ha dichiarato l'Assessore alla Cultura del Comune di San Felice Circeo, e tra i promotori del premio 'Cultura del Mare', Eugenio Saputo - eredita la già ricca tradizione legata alla rassegna "Poeti sotto le stelle' che ebbe tra gli ospiti Stanislao Nievo, Maria Luisa Spaziani, Corrado Calabrò, Dante Maffia, Erminia Passannanti, Martha Canfield, Ennio Cavalli, Luigia Sorrentino, Plinio Perilli, Oliviero Beha, ecc."
Non da meno, tra l'altro, sono i poeti ospiti di quest'anno, a partire da Maria Grazia Calandrone, una delle conferme più solide della poesia italiana contemporanea, i due bravissimi esordienti Edo Follino e Maria Manzolillo,
il direttore artistico del Festival di Spoleto Angelo Sagnelli, con Sonia Giovannetti ed Alessia D'Errigo, lo storico della letteratura greco-latina Vito Merola, la pittrice di Latina Adalgisa Santucci con Gabriella Gammarrota, la voce di San Felice Circeo Vittoria Nenzi ed il decano dei cantori del Promontorio Rodolfo Carelli, fondatore storico e organizzatore del premio internazionale di Poesia Circe-Sabaudia, con la giuria presieduta da Mario Luzi e la segreteria affidata alla mitica Gabriella Sobrino.
La voce recitante è quella di Brunella Caputo.
La conduzione della serata è dell'Assessore alla Cultura Eugenio Saputo.
L'organizzazione al Presidente dell'associazione culturale 'Gli Amici del Mare', Francesco Agresti.
Una esposizione di dipinti in onore della Maga Circe da parte della pittrice Milena Petrarca.
L'ingresso è libero fino ad esaurimento posti.
In allegato la locandina dell'evento con la programmazione e tutti i partecipanti

Allegati


 

Fine dei contenuti della pagina