Carattere   solo testo   |   alta visibilità
 



Sei in: Home » archivio news » scheda news

News

 

CRISTO DEL CIRCEO, LA CERIMONIA AL PORTO TURISTICO PER IL NUOVO INABISSAMENTO DELLA STATUA
Comunicato stampa

 Un suono di sirene e un lungo applauso hanno salutato oggi il ritorno del Cristo del Circeo sul fondale della Secchitella a 18 metri di profondità, ad un miglio circa dal Promontorio. Dopo la Messa celebrata sul piazzale del porto da Don Carlo Rinaldi alla presenza del sindaco Giuseppe Schiboni, delle autorità civili e militari e con l'accompagnamento della banda musicale cittadina, il bronzo restaurato dall'artista Ignazio Colagrossi è stato salutato dai fedeli per poi prendere il largo sull'imbarcazione della Cooperativa Circeo I, accompagnato dal tradizionale corteo di imbarcazioni guidate dalle motovedette della Capitaneria di Porto, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, dagli acquascooter della polizia di Stato e del soccorso marittimo.
"E' bello vedere conclusa questa operazione alla quale tenevamo moltissimo e alla quale abbiamo dato il nostro contributo in piena collaborazione con il Comune di San Felice con l'obiettivo di preservare la statua dal deterioramento, restituendola ai tanti che come noi la considerano un punto di riferimento subacqueo", hanno commentato dopo l'immersione Marco Sottoriva, Sandro Signoriello, Vittorino Caissutti, Massimo Martufi, Gianluca Soffiati e il reporter subacqueo Giancarlo Spaziani che ha documentato le operazioni di riposizionamento in acqua, sul doppio piedistallo su cui è stata ancorata. Ha potuto vivere in diretta l'evento un gruppo di appassionati di escursioni subacquee accompagnati da un diving locale.
"Il Cristo del Circeo è un simbolo religioso e laico, una presenza che quest'anno vuole ricordare anche la lotta contro le plastiche nel mare e un punto di riferimento per chi ama questi luoghi", ha detto il sindaco Schiboni commentando l'evento che lui stesso aveva inaugurato nel mese di ottobre quando la statua, dopo 25 anni, era stata riportata a terra. "In qualche modo mi preme sottolineare – ha detto ancora Schiboni – come sia stata sentita la giornata odierna a cui ha partecipato tutta la comunità cattolica con la presenza dei parroci del Circeo e di Borgo Montenero. Sento dover dire grazie al sig. Renato Capponi che con i suoi 94 anni non ha voluto mancare a questo avvenimento perché da amministratore comunale 25 anni fa era stato uno dei fautori del Cristo del Circeo e don Angelo Bonelli figura importante della storia della nostra comunità. Un ringraziamento particolare all'impegno della Circeo Primo presente attraverso l'opera di Raimondo Petrucci, Gildo Petrucci, Dario Capponi e a tutte le persone che si sono rese partecipi di questa meravigliosa iniziativa".
"Consideriamo il Cristo del Circeo anche il Cristo del Parco Nazionale, e questa giornata, insieme con l'inaugurazione della nuova sentieristica avvenuta la scorsa settimana, dà un segnale di quanta attenzione ci sia nel Comune di San Felice Circeo per il Parco", sono state le parole del direttore Paolo Cassola.

 

Fine dei contenuti della pagina