Carattere   solo testo   |   alta visibilità
 

 
Sei in: Home » progetti comunali » modifiche allo statuto comunale » modifiche allo statuto, prosegue il confronto

Progetti comunali

20 Giugno 2008

Modifiche allo Statuto, prosegue il confronto

Prosegue l'iter per l'approvazione del nuovo Statuto comunale. Questa mattina, presso il teatrino di piazza Lanzuisi si è tenuto il secondo incontro pubblico a cui hanno partecipato le forze politiche e associazioni di categoria di San Felice Circeo.
L'assessore Monia Di Cosimo ha illustrato le modifiche apportate nella seconda parte dello Statuto dalla Conferenza dei capigruppo. Tra le altre, quella già ratificata nei mesi scorsi dal Consiglio comunale inerente l'articolo 51, che nella nuova stesura prevede per il consigliere delegato di Borgo Montenero lo stesso compenso riconosciuto agli altri consiglieri comunali.

Nello Statuto, inoltre, viene data ampia rilevanza all'istituto della Partecipazione, sostenendo e valorizzando le libere forme associative e le organizzazioni di volontariato, e prevedendo esplicitamente l'adozione di un Regolamento che fissi i requisiti minimi per il riconoscimento delle forme associative e disciplini le forme di consultazione in sede di formazione di atti di valenza generale, nonché le modalità d'accesso ai servizi e alle strutture comunali.
Una modifica simile è stata avanzata anche all'articolo 58 (nomina del Difensore civico) dove si prevede l'istituzione da parte del Consiglio comunale di un Regolamento che disciplini funzioni e prerogative dello stesso Difensore civico. Complessivamente la bozza del nuovo statuto contiene 67 articoli rispetto ai 76 di quello attualmente in vigore.

Nel corso di due incontri sono state avanzate numerosi suggerimenti e diverse proposte da parte dei rappresentanti delle varie associazioni intervenute. Non sono mancate le critiche, in particolare da parte del presidente dell'associazione "Centro storico" Alessandro Cresti, che ha espresso un giudizio negativo sull'intera bozza, considerata troppo nebulosa e di difficile comprensione. Di diverso avviso l'assessore Monia Di Cosimo, che ha sottolineato lo sforzo compiuto dall'amministrazione comunale per rendere lo Statuto più rispondente alle esigenze dei cittadini.

Tutte le modifiche e le proposte avanzate dai partecipanti, comunque, saranno esaminati nella prossima seduta della Conferenza dei Capigruppo, e quindi saranno oggetto di un altro incontro pubblico che si terrà nelle prossime settimane.




 

Fine dei contenuti della pagina